Tutta la mia immaginazione


“Tutta la mia immaginazione” è un percorso studiato per mettere in moto tante facoltà creative che tutti abbiamo ma che spesso sono sopite o arrugginite. Risiedono quasi tutte nell’emisfero destro e hanno a che fare con l’intuizione, la creatività, la capacità di uscire dalla percezione lineare del tempo. Nella nostra quotidianità i due emisferi si intrecciano e si affiancano nella risoluzione dei compiti, ma il sinistro è attualmente dominante. Quando pensiamo a persone che hanno delle eccellenti capacità creative siamo portati a vederle come possessori di un talento innato, qualcosa (“un genio”) che non è possibile conquistare con la pratica. Invece la creatività, l’immaginazione sono come dei muscoli ed è possibile allenarli. Si ma a che scopo, per diventare artisti? No. Per diventare liberi. Per riuscire sempre ad immaginare e a creare un futuro diverso da quello che ci viene imposto.

Gabriella Trovato





 





Laureata in Comunicazione e Didattica per l'arte all'accademia di belle arti di Brera di Milano. Coltiva l'amore per il disegno e l'illustrazione, progetta e tiene laboratori per adulti e bambini finalizzati allo stimolo delle abilità creative. Dal 2013 ha un atelier laboratorio, dedicato al progetto "Duediquadri", dedicato a esperienze legate alle arti applicate, alla manualità artistica e all'autoproduzione.

Commenti